Linee di indirizzo per la ripresa graduale delle attività dei servizi e dei centri per le persone con disabilità

Anffas Nazionale ha predisposto delle linee di indirizzo per la ripresa graduale delle varie tipologie dei servizi prima sospesi.
Tali linee vogliono essere un contributo da proporre per la ripresa seguendo le indicazioni nazionali e regionali.
Il DPCM 26 aprile 2020 all’articolo 8, ha previsto che la ripresa dei servizi socio-sanitari e sociali in favore di persone con disabilità (in essi inclusi anche i servizi dei centri diurni), può essere posta a seguito dell’adozione di piani territoriali, adottati dalle Regioni predisponendo specifici protocolli per il rispetto delle disposizioni per la prevenzione dal contagio e la tutela della salute delle persone con disabilità.
Il documento ha finalità meramente di indirizzo e occorre fare sempre riferimento alle indicazioni contenute nelle note, circolari, indicazioni e prescrizioni impartite dalle autorità competenti.

Si è ritenuto anche di prevedere l’ utilizzo di alcune attività e prestazioni, che, messe in atto da numerose strutture nel periodo di sospensione, hanno dato prova di innovazione ed efficacia rispetto al percorso di vita delle persone con disabilità e di sollievo per i loro familiari.  Con il presente documento ci si propone quindi di indicare interventi, misure, procedure, soluzioni ed accorgimenti utili per la ripresa di tali servizi, attività e prestazioni, considerando però che la graduale riapertura degli stessi richiede il rafforzamento delle misure generali e di nuovi e specifici protocolli che definiscano le misure necessarie a contenere il rischio di contagio da SARS-CoV-2.

Consulta il documento

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.