Articoli

Arriva la Disability Card

Prevista per aprile 2022, ne beneficeranno 4 milioni di persone

Le prime “Disability Card”, stampate dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, saranno pronte ad Aprile, secondo quanto riferisce l’INPS. I potenziali beneficiari potranno farne richiesta da febbraio 2022.

La Disability Card, ovvero a nuova tesserina contenente la foto e il QR code contenente tutti di dati della persona disabile permetterà di accedere ai servizi e beni e dimostrare la propria condizione di disabilità. Avrà una durata di 10 anni e potrà poi essere rinovata.

La nuova tesserina con foto e QR Code contenente tutti i dati della persona disabile, nel rispetto della privacy e della riservatezza, permetterà di dimostrare la propria condizione di disabilità ed accedere a tutti i servizi che nel tempo, verranno messi a disposizione. 

La Disability Card è destinata a 4 milioni di persone che hanno tra il 67% e il 100% di invalidità.

Per saperne di più clicca qui

Giornata mondiale della disabilità 2021

Venerdì 3 Dicembre: giornata mondiale della disabilità.
Costituzione italiana, Articolo 4: “La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendono effettivo questo diritto.
Ogni persona, anche se disabile, ha diritto di lavorare, il diritto di essere inclusa.

Le agevolazioni fiscali per persone con disabilità

A quali agevolazioni fiscali ho diritto?
Dall’Agenzia delle Entrate, un quadro aggiornato delle varie situazioni in cui sono riconosciuti benefici fiscali in favore dei contribuenti portatori di disabilità o con figli disabili a carico. In particolare, sono spiegate le regole e le modalità da seguire per richiedere le agevolazioni.

Scarica il documento

“Inviati speciali”: su RAI3 dal 1° gennaio, 5 puntate dedicate agli “InVisibili”

Gli InVisibili arrivano a Rai3, come “Inviati speciali”: è questo il nome del programma televisivo liberamente ispirato al blog del Corriere della Sera  che andrà in onda dal 1 al 5 gennaio 2018, alle 20.15 sulla terza rete Rai.

Con lo stesso spirito del blog InVisibili , gli Inviati speciali seguiranno e racconteranno storie di chi convive con la disabilità, per far conoscere le difficoltà con cui hanno quotidianamente a che fare ma anche per rifletterei su idee, proposte, progetti per mettere i disabili in condizione di vivere e confrontarsi alla pari. E nello stesso tempo per offrire alla società le risorse dei disabili.

Gli inviati speciali saranno gli autori stessi del blog: Alessandro CannavòClaudio ArrigoniSimona AtzoriSimone FantiSimonetta MorelliAntonio Giuseppe Malafarina, Marco Piazza. Quest’ultimo, in un articolo sul blog, presenta così la squadra:

“Per chi non li conoscesse, gli inviati speciali sono persone sedute su una carrozzina per via di un incidente stradale, madri di ragazzi autistici, giovani donne nate e cresciute senza braccia, ma anche professionisti con il pallino delle storie “diverse”. Tutti hanno in comune il fatto di esser giornalisti o blogger, di scrivere per InVisibili a titolo di volontariato e di essere legati, in un modo o nell’altro, al tema della disabilità”.

Leggi l’articolo sul blog InVisibili

 

 

 

OSO: la piattaforma web per lo sport delle persone con disabilità

Una “comunità digitale” nata per avvicinare le persone allo sport. E’ OSO, acronimo di Ogni Sport Oltre, piattaforma web per lo sport delle persone con disabilità dove condividere contatti, storie, informazioni e promuovere nuovi progetti sportivi, grazie a una piattaforma di crowdfunding.

L’idea è semplice, la soluzione efficace: lo sport è un’opportunità importante per il benessere fisico e psichico di tutti, ma per una persona con disabilità cercare e trovare dove avvicinarsi a una pratica sportiva può essere più difficoltoso. OSO- community digitale creata da Fondazione Vodafone Italia  – nasce perciò per  colmare questo gap informativo e, al contempo, agevolare le persone con disabilità a trovare ciò che cercano, e le associazioni sportive a farsi conoscere. Su OSO è infatti possibile ricercare le strutture in base alla zona geografica e/o alla tipologia di disabilità ed a anche possibile sottoporre  alla community idee e progetti per attivare il crowdfunding.

La piattaforma è stata lanciata lo scorso giugno alla presenza di atleti del calibro di Bebe Vio e Alex Zanardi.

Visita il sito di OSO. 

Eventi

Nessun risultato

Spiacente, nessun articolo corrisponde ai tuoi criteri